ospizio > Notizia > Notizie del settore

Struttura e principio di funzionamento del motore elettrico del paranco

2022-01-08

Principio di funzionamento del motore elettrico del paranco: il motore a rotore conico CA trifase zd1 è la forza trainante per il sollevamento del paranco elettrico, il motore a rotore conico CA trifase zdy1 è la forza trainante del carrello elettrico e il suo rotore e statore sono di struttura conica. Questa serie di motori è in modalità di funzionamento nominale intermittente, il tasso di durata del carico è del 25% e i tempi di avviamento orari equivalenti sono 120.

Caratteristiche strutturali del motore elettrico del paranco:
1. La struttura del motore a rotore conico ha le caratteristiche di generare tensione magnetica assiale. La piastra di attrito del freno è installata sulla ruota del freno della ventola e il controdado e la vite fissano la ruota del freno della ventola all'estremità posteriore dell'albero del rotore del motore.

2. All'avvio, la tensione magnetica vince la pressione della molla per fare in modo che il rotore e la ruota del freno della ventola collegata al rotore producano uno spostamento assiale, l'anello del freno è separato dal coperchio dell'estremità posteriore e il rotore ruota liberamente (ad es. stato).

3. Dopo un'interruzione di corrente, la tensione magnetica scompare. Sotto l'azione della molla di pressione, la ruota del freno della ventola e il coperchio di estremità vengono frenati saldamente e l'effetto frenante si ottiene facendo affidamento sull'attrito generato dalla superficie conica.

4. Quando si frena con il carico nominale, la distanza di scorrimento di oggetti pesanti non deve superare 1/100 della velocità di sollevamento, altrimenti deve essere regolata.
(1) Durante la regolazione, allentare la vite e serrare il controdado per aumentare la pressione della molla e ottenere una coppia frenante elevata.
(2) Il gioco di regolazione è generalmente di 1,5 mm. Può essere misurato avviando ripetutamente e osservando lo spostamento assiale dell'albero motore.
(3) Il metodo di regolazione del gioco dei motori conici cd10t e cd104-16 (20) t è opposto al metodo precedente.